Sostieni uno dei 45 bambini della Scuola Materna Amahoro

Un piccolo grande sogno: per i più piccoli verso un grande futuro!

Nel 2013 il centro ha ampliato l'offerta di servizi per i più piccoli inaugurando la Scuola Materna Amahoro, unica nel suo genere in tutto il Paese. La struttura, infatti, accoglie gratuitamente 75 alunni tra i 3 e i 5 anni – individuati con il supporto delle autorità locali tra le famiglie più vulnerabili della zona – offrendo un valido aiuto alle loro mamme, che possono così trovare un lavoro senza la preoccupazione di dover lasciare i propri figli da soli senza alcuna protezione e in balia di ogni possibile abuso.

Gli alunni della scuola, seguiti da maestre e personale specializzato, muovono i primi passi nel mondo scolastico tra giochi e divertimento con lezioni tenute in kinyarwanda e in inglese e sviluppate secondo il metodo Montessori, un approccio in grado di venire incontro ai bambini che nel corso del loro sviluppo hanno conosciuto traumi e sofferenze. 

Inoltre, Progetto Rwanda garantisce agli alunni e a tutti i componenti delle loro famiglie il pagamento dell’assicurazione medica annuale, obbligatoria per legge ma spesso troppo cara per la maggior parte dei nuclei familiari. I

A corredo delle attività didattiche della scuola materna, nel corso del tempo, rispondendo ai bisogni delle famigliee al benessere dei bambini, abbiamo deciso di dotare la scuola dei seguenti servizi:

La Mensa

Dopo una ricerca effettuata nelle famiglie, è emerso che la maggior parte dei bambini consumavano un solo pasto al giorno e, alcuni di loro, mangiavano solo quando i genitori potevano permetterselo, e non sempre tutti i giorni. Per questo motivo, nel gennaio 2016, abbiamo ritenuto necessario avviare un servizio di mensa giornaliero per tutti gli alunni della Scuola Materna, che potesse supplire alla grave carenza di alimentazione dei bambini. Ogni giorno 3 cuoche cucinano e servono un pasto caldo ai bambini sulla base di un menù settimanale capace di far fronte ai problemi di malnutrizione e denutrizione spesso riscontrati nei bambini. Tutti i prodotti alimentari vengono acquistati direttamente da produttori locali, migliorando l’economia dell’intera area.    

La Ludoteca

Sempre nell’ottica di fornire un servizio adeguato alle necessità delle famiglie, abbiamo deciso, sempre nel 2016, di aprire una Ludoteca, gestita da una insegnane specializzata nel metodo Montessori. La Ludoteca accoglie i bambini per due pomeriggi a settimana per 3 ore, prolungando così l’orario della loro permanenza a scuola fino alle 16 del pomeriggio. La ludoteca svolge un ruolo molto importante nella crescita dei bambini che sperimentano la socializzazione, la condivisione e la sperimentazione sia attraverso il gioco libero che attraverso attività guidate.

Il doposcuola

La Scuola offre, inoltre, un servizio di doposcuola a quegli ex alunni, che, nel frequentare i primi anni delle elementari, incontrano problemi di apprendimento e quindi necessitano di un ulteriore supporto.

Il servizio infermieristico

Per prevenire e affrontare i diversi problemi di salute di cui spesso soffrono i bambini che frequentano la nostra scuola, dal 2019 abbiamo istituito un servizio infermieristico.  Una volta alla settimana i bambini vengono visitati da una dottoressa che, all’occorrenza, fornisce loro le prime cure (la Scuola è fornita di un kit di pronto soccorso) e che, se necessario, indirizza le famiglie alle strutture sanitarie del territorio per ricevere le cure adeguate. Sempre nel 2019, la dottoressa ha anche tenuto un corso di disostruzione pediatrica sia ai genitori sia agli insegnanti.

Nel corso degli anni il progetto ha ricevuto importanti contributi da numerosi sostenitori tra cui, in particolare, la Fondazione San Zeno di Verona e la Chiesa Valdese  che da diversi anni destina alla Scuola Materna Amahoro i fondi Otto per Mille.

Per scoprire di più sulla vita alla Scuola Materna Amahoro visita la gallery fotografica.

“La scuola è…

poter crescere insieme ai bambini della mia età,

imparare a comprendere la realtà in cui viviamo,

poter leggere un libro e raccontare una storia,

divertimento e impegno,

diventare grandi per aiutare il mio Paese”

Testimonianze degli alunni della Scuola Materna Amahoro