Riscoprire il ruolo sociale dell'agricoltura in programmi di sviluppo e cooperazione: un esempio concreto in Rwanda

Il 27 febbraio 2015 Lorenzo Moncini racconta su ambientebio.it il progetto della School Farm di Kibaya

"Il "Progetto Agricolo" ha come obiettivo quello di porre le basi per la gestione sostenibile di questo fenomeno, che troppo spesso si presta invece a risvolti negativi come all’impiego eccessivo di concimi e prodotti fitosanitari di sintesi, all’impoverimento in biodiversità per l’uso di poche cultivar selezionate o, ancor peggio, all’accaparramento di vaste aree di terra (land grabbing) da parte di multinazionali che vi coltivano essenze oleaginose a prezzi stracciati. L’obiettivo dell'associazione è invece quello di insegnare a coltivare meglio, rispettando la fertilità dei suoli, ottimizzando le produzioni e salvaguardando l’enorme potenziale in biodiversità che caratterizza il Rwanda. Per farlo ricorrono ad un approccio di Field Farmer School che prevede corsi pratici di agricoltura sociale, vivai per la conservazione dell’agrogenoma locale e orti-didattici che insegnano anche ai più piccoli l’importanza di una corretta alimentazione. Viene infine promossa la formazione di cooperative, come strumento di solidarietà e pace, in un’ottica di riconciliazione nazionale"

Per leggere il resto dell'articolo clicca qui