Il Rwanda conosce il "bambino nuovo" di Maria Montessori

Concluso con successo il Corso di Formazione Montessori

Il 13 agosto a Kigali si è concluso il corso di formazione Montessori della durata di tre settimane, offerto a titolo gratuito per i singoli partecipanti e condotto dalla Presidente di “tenera mente onlus”, Enrica Baldi, formatrice ed esperta Montessori.

Il corso, inserito nel più ampio progetto della Casa della Pace e della Riconciliazione, promosso e sostenuto da Progetto Rwanda Onlus, era previsto per le maestre della Scuola Materna “Amahoro” nel quartiere di Kicukiro, ma per le prime due settimane si è esteso anche alle maestre della scuola materna e agli insegnanti della Scuola Elementare “Apacope” (Associazione di Genitori per Contribuire alla Promozione dell’Educazione).

La formazione si è svolta nel più grande interesse da parte degli insegnanti che, grazie anche a video originali, documentari e a numerose sequenze fotografiche relative all’applicazione del Montessori in vari Paesi del mondo (Italia, Romania, Camerun, Giappone, Comunità dei Rifugiati Tibetani in India), hanno potuto avvicinarsi al “bambino nuovo” di cui parla Maria Montessori: un bambino gentile, alacre e gioioso, libero di seguire il proprio interesse tra le numerose attività messe a sua disposizione dalla Maestra.

Per molti è stata una vera rivelazione scoprire quei bambini così piccoli, intenti e concentrati nella attività da loro liberamente scelte: dal trasportare sedie vassoi e tavolini, allo spolverare i mobili e spazzare via le briciole dal tavolo, fino al lavorare insieme in silenzio coi materiali sensoriali, con quelli del linguaggio e della matematica (…). A tutti è apparso evidente come una nazione che si sta ricostruendo dopo la più terribile delle tragedie, ha bisogno di criteri educativi nuovi, che concorrano alla finalità di pace cui oggi tende tutta la società ruandese e che creino una nuova generazione di cittadini responsabili e competenti che sappiano contribuire allo sviluppo economico che caratterizza oggi questa economia.

tenera mente onlus” tutta ringrazia l’associazione “Progetto Rwanda Onlus”, che con grande sensibilità ha voluto e realizzato questo progetto, anche grazie a un contributo economico della Tavola Valdese; il Country Director, Valens Nyamucahakomeye; il Direttore Generale della scuola Apacope, dott. Albert Higiro e la Direttrice della scuola primaria Apacope, dott.ssa Adelaide Usabeyezu, che ha curato con instancabile attenzione l’organizzazione del corso.

Desideriamo infine rivolgere un grazie particolare alla pedagogista e formatrice Domitille Mukamusoni, che senza riserve si è resa disponibile ai bisogni della formazione prima e della applicazione del Montessori nella scuola “Amahoro” poi, perfino riproducendo con sapienza e abilità alcuni fondamentali materiali sensoriali Montessori.

Crediamo che con questa Formazione in Rwanda si sia gettato un seme che ci auguriamo presto fiorisca col contributo di tutti perché «Toccare il bambino vuol dire toccare il punto più sensibile di un tutto, che ha le radici nel più remoto passato e si dirige verso l’infinito del futuro. Toccare il bambino vuol dire toccare il punto più delicato e vitale, dove tutto si può decidere e rinnovare, dove tutto ridonda di vita, in cui si trovano chiusi i segreti dell’anima, perché ivi si elabora l’educazione dell’uomo». (Maria Montessori)